18mq

DRAMMA E MIA FIGLIA E’ MEGLIO DELL’IPHONE

Ok sono malato, o come vuole che dica Francesca ho una malattia. Oggi ne ho avuto la dimostrazione più palese. Non sono riuscito ad accendere il weber! Avrei mille scusanti: il tempo freddo, la carbonella e il giornale per il vulcano super umidi. Ma non mi era mai successo, alcune volte è stato più difficile di altre ma avevo una percentuale del 100% di successi. Ho fallito, la carne è rimasta nel frigo e dal weber solo un piccolo filo di fumo. Questo è un dramma, un vero dramma. Per pranzo dovevano raggiungerci Sofia, Claudia e Ro. Sfortunatamente Sofia è stata male e quindi hanno rinunciato ma se fossero arrivati? Niente, solo del riso bianco e l’insalata di pomodorini. Come andare a un incontro amoroso con una bella donna e cosa trovi? Solo i vestiti!
Kiki finalmente sta meglio. Venerdì ci preoccupava ancora molto, ieri i primi miglioramenti e oggi è tornato il rosa sul suo visino. E’ tornata la nostra bambolina sorridente e con lei le lunghe passeggiate per farla addormentare. Ieri sera è stata molto dura, quasi due ore di avanti e indietro in camera con lei in braccio. Noi a cantarle, sussurrarle tutte le ninnananne del mondo e lei li a guardaci con con i suoi bei occhioni spalancati. La cosa che mi stupisce sempre è la sua capacità a rilevare la posizione di chi la tiene in braccio. Cammini e cammini e lei non dici niente, ti guarda e ogni tanto chiude anche gli occhi e ti da la speranza che si stia per addormentare. Allora tu rallenti, hai la schiena a pezzi e speri in un attimo di riposo. Rallenti, rallenti fino a fermarti. Mantieni comunque il ritmo con le braccia. Passano dieci minuti e ti illudi che stia finalmente dormendo. Allora decidi di sederti, adocchi la cosa che hai più vicino che possa fungere da sedia o sgabello. Inizi un movimento felino con gli occhi puntati su di lei per poter scorgere ogni minima variazione, pronto a bloccati per non svegliarla. Arrivi finalmente alla sedia, ti metti in posizione e ti blocchi per verificare che lei stia ancora dormendo. Stai immobile un paio di minuti e lei sempre ferma, sempre immersa nel suo sonno più profondo. Allora ti illudi e inizi la manovra. Pieghi leggermente le gambe mantenendo tutto il resto del corpo come mummificato. Il suo corpicino compie solo un leggerissimo movimento verticale verso il basso, nessuno scossone o oscillazione. 1 cm… 2 cm… 3 cm…, vai è fatto ancora poco e finalmente sarai seduto… 5 cm… NOOOOOOOO!!!!! Si è svegliata e adesso piange disperata. Il suo sensore ha rilevato il movimento e tu sei fregato. Il suo sensore di movimento è incredibilmente sensibile, molto di più di quello dell’iPhone. Basta un qualsiasi movimento che non sia il camminare e lo stare immobile e lui lo rileva e segnala l’anomalia e Kiki inizia un pianto disperato. Ieri sera ho fatto tutte le prove possibili, ho studiato attentamente i movimenti e i ritmi durante la camminata e li ho replicati perfettamente in fase di approccio alla seduta ma niente. Tutti i tentativi sono falliti. Ho anche scaricato l’applicazione sismografo sull’iPhone e ho registrato i movimenti. I grafici della camminata e dell’approccio evoluto alla sedia erano perfettamente identici ma il sensore di Kiki rilevava sempre la differenza e la mandava in allarme. Il suo sensore è nettamente meglio di quello dell’iPhone.

4 commenti su “DRAMMA E MIA FIGLIA E’ MEGLIO DELL’IPHONE

  1. Spassosissima la descrizione sull'avventura salgariana del povero papa' alle prese con l'oscilloscopio naturale in dotazione alle nostre amorevoli creature, perennemente refrattarie al sonno quando e' l'ora e perfidamente nemiche della salute delle nostre povere schiene quando tentiamo di farle addormentare con interminabili passeggiate notturne. A proposito, me ne sono dimenticato: sia pur con grave ritardo, tanti cari auguri, caro papa', e tanti cari auguri a tutti i papa' che frequentano questo blog. Un caro abbraccio. Gianni

    Mi piace

  2. Chiedi il rimborso alla Apple per i sensori non funzionanti! Baci Claudia
    P.S. Rodrigo dice che i componenti per il vulcano devono essere sempre in buone condizioni!…anche lui ha fallito miseramente quando ha cercato di accendere il weber di Marian con il carbone sbagliato e carta da rivista….quella sera, niente cena…mal comune, mezzo gaudio.

    Mi piace

  3. …se mi fossi ricordata di dirtelo…quando sono stata a casa tua ho notato che il weber era abbandonato nell'angolino nord del portico senza protezioni ed ho pensato che, la prima volta in cui l'avresti acceso, sarebbe stato un flop perchè il metallo ha registrato tutti i cambiamenti repentini di temperatura (da -1 a -35) di questo inverno. Se non fosse che i problemi erano bel altri, avevo pensato di chiedere alle tue donne un foglio di plastica per coprirlo…quindi mettila così, la colpa del weber flop me l'assumo io. Tu pensa a guarire! Un bacio grandissimo, Silvia

    Mi piace

  4. gli odori! sente gli odori, è come the mentalist
    capitava anche a noi: quando ti rilassi prendi un odore differente e lei se ne accorge…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: