18mq

UNA SETTIMANA

Devo essere sincero, sono molto soddisfatto dalla mia capacità di ripresa. Oggi, dopo solo una settimana dal mio ritorno a casa, sono riuscito ad andare in ufficio. Anche solo per un paio d’ore ma ci sono andato. Concluso pochissimo, se non niente ma è l’inizio. Domani ci riprovo e via così.

Io sto mediamente bene, la graft sembra sotto controllo. Vedremo nei prossimi giorni, diminuendo la ciclosporina e il cortisone cosa succederà. Affronteremo comunque la cosa solo quando si presenterà, non certo prima.

I veri micro-problemi collaterali sono legati a tutte le medicine che sto prendendo. Primo fra tutti è l’impossibilità di sentire il sapore dei cibi, che messa così potrebbe anche sembrare una cosa banale ma in realtà, non è che non sento il sapore, sento solo la parte acida/amara e quindi è tutto veramente difficile da mangiare.
Sto cercando di mangiare le cose meno appetitose del mondo per evitare di farmi una memoria del gusto alterata, come invece era successo l’altra volta che prima che sono riuscito a mangiare nuovamente di gusto una pizza ci sono voluti mesi.
Adesso il mio obiettivo è “ingurgitare” i giusti nutrienti e quindi proteine, carboidrati, vitamine, ecc. in che forma non mi interessa. Unico pasto che rimane ancora “desiderato” è la colazione alla mattina, credo che sia dovuto al fatto che il pasto più lontano dalle medicine.

Altro problema legato alle medicine è l’alterazione della vista, soprattutto a causa di un antibiotico spacca stomaco che sto prendendo per la polmonite che avevo in ospedale. Ogni tanto mi si abbassa di improvviso la vista da lontano, e in macchina è un problema, e quando chiudo gli occhi ho sempre un enorme flash come se avessi fissato il sole per 10 minuti.

Quando diminuirò la medicine, e inizierò a farlo a breve, diminuiranno anche questi problema.
Nonostante quanto ho scritto … RICORDATE CHE SONO COMUNQUE MOLTO CONTENTO E CHE LA VITA E’ SEMPRE PIU’ BELLA!!!!

2 commenti su “UNA SETTIMANA

  1. silvia

    Ciao Fratello!!!
    Tieni sempre a mente che i problemi che tu ora hai sono molto simili a quelli che la maggior parte delle donne vive in gravidanza. Detto questo e visto che non sei in cinta, ti dico che SONO DAVVERO FELICE CHE TU STIA MEGLIO. DAVVERO DAVVERO.
    I <3 YOU.
    Per quanto riguarda la sfuriata dell'altra sera con mister X…magari in quel momento era anappropriata, esagerata ma ricordati che la parabola del marito che torna a casa picchia la moglie e non sa il perchè…;)))

    "Mi piace"

  2. Ciao Ale! Sei un Grande, un combattente! Sono felice che tutto stia andando bene, le nostre preghiere, le nostre energie sono tutte per te.

    P.S. anch'io vorrei tornare a casa e “picchiare” la moglie, ma puntualmente è LEI che mi “picchia”: non so il perchè, so che è giusto così!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: