18mq

Una nuova idea

Da qualche mese stavo chiedendo agli angeli un modo per poter comunicare con loro, o almeno per poter capire io quello che voglio dirmi. Ho questa amica che è in grado di comunicare con gli angeli ma non mi sembra giusto sfruttare questa sua capacità per me. Sono sicuro che c’è un modo in cui anche io possa comunicare con gli angeli.

Può essere una coincidenza, o la risposta ma qualche mese fa si è presentata nel mio ufficio una mia carissima amica che mi ha detto: “ti devo assolutamente presentare una persona meravigliosa che sono convinta possa aiutarti a stare meglio”. Qualche giorno dopo ho incontrato questa persona e sono rimasto molto colpito. E’ una psicologa che pratica una disciplina che è un’evoluzione del metodo Hammer. Il metodo che vi ho spiegato in un altro post, quello che lega le malattie ad una riprogrammazione celebrare compensativa di forti traumi. La disciplina praticata da questa psicologa, che per anonimato ma per semplicità chiamerò Fiore. Fiore dice che quello che siamo sia nel bene che nel male è conseguenza diretta della vita vissuta da noi, e qui è la forte similitudine con Hammer, ma anche con chi è vissuto prima di noi sia per legami diretti, genieri, nonni, ecc, sia per legami indiretti. Nel concreto il nostro problema è legato ad una questione irrisolta di chi è stato prima di noi.
Il metodo Hammer consiste in una serie di colloqui/interviste dove si cerca di capire il momento del trauma e una volta trovato il riviverlo per “sboccarlo”. Il metodo di Fiore consiste in una ricerca approfondita nelle vite di chi è prima di noi. Fiore basa questa ricerca sui nomi e sulle date di nascita e di morte di queste persone. Essendo questo per me inspiegabile da punto di vista razionale sono sicuro che c’entrino gli angeli. Fiore nega e dice che è una questione di statistiche, nella sua vita ha visitato tantissimi pazienti fino a rendersi conto che persone con lo stesso nome o nate nello stesso giorno avevano gli stessi problemi. Io continuo a credere che siano gli angeli, soprattutto perché un altra pratica legata al metodo di Fiore sono le costellazioni. Facendola molto semplice e banale, le costellazioni sono dei momenti in cui alcune persone inconsciamente rivivono in modo teatrale, cioè davanti ad un pubblico, parti della vita della persona di cui si vuole capire e risolvere il problema. Questo rivissuto interpretato dall’analista aiuta il paziente a capire le origini del suo problema.
Per ora ho fatto con Fiore sono un paio di incontri e quindi sono cose tutte nuove e anche la mia capacità di descriverle è nulla.

0 commenti su “Una nuova idea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: