18mq Feliciani

Il paese che vorrei, il paese della felicità

L’occhio è perso, l’immagine è dentro. Vedo persone che ridono. Ascolto risate. Sento dentro un calore forte. L’immagine diventa emozione, diventa energia dentro. Più vedo, più sento, più provo. È forte. È forte perché è il posto che vorrei.

È il paese in cui vorrei vivere, un paese dove le persone sono felici, dove le persone prima si ascoltano, poi si parlano. Occhi negli occhi. Un paese verde di natura, colorato di bellezza, fresco di energia. Silenzioso nell’ascolto del torrente. Il nostro torrente, il torrente che da il nome al paese.

Il nome è pietra, ma lui è acqua. Così è questo paese, è pietra e acqua. È solidità e fluidità.

Vorrei e lavorerò, faticherò, sognerò, perché questo paese diventi il paese che vorrei, il paese della felicità, il paese delle persone che fanno per essere felici.

Lo sguardo è ritrovato, il paese c’è. Il suo monte è sullo sfondo, il suo torrente mi scorre a lato. Il mio fare per essere felice sarà anche questo!

Non posso farlo da solo, ho bisogno del vostro aiuto.

 

0 commenti su “Il paese che vorrei, il paese della felicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: