Profilo Professionale

“Credo fermamente che ognuno di noi abbia la responsabilità di lasciare alle generazioni future un Mondo Migliore di quello che ha trovato.
Viviamo in un Mondo Economico e per migliorarlo dobbiamo migliorare le aziende di questo mondo. Ho quindi deciso di mettere a disposizione l’esperienza che ho maturato nella mia vita personale e professionale.”

Alessandro Invernizzi

Chi è e cosa ha fatto
Imprenditore, testimone e ricercatore.
Nato a Milano nel 1971, terzo di tre figli. Alessandro Invernizzi da grande farà “il lavoro di mio papà”, e così ha fatto seguendo le varie esperienze imprenditoriali del padre Vittorio, iniziando a 16 anni, lavorando nel progetto “Beverly 5”, catena di supermercati specializzare nel beverage, e poi in tutti i successivi. Gli studi sono stati caratterizzati dalla sua dislessia, che l’hanno spinto all’imparare con il fare più che con lo studiare. Nel 2008 si laurea a pieni voti in Economia Aziendale all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, già AD di Lurisia ma soprattutto con il suo primogenito Alexander Fabrizio di 29 giorni in braccio.

Nel 1996 aiuta Vittorio nell’acquisizione prima e nel rilancio poi di Lurisia, azienda piemontese termale ma soprattutto di imbottigliamento di acqua minerale. Nel 1998, l’esperienza Lurisia viene momentaneamente interrotta per il servizio militare prima a Roma presso l’8° Reggimento di Cavalleria “Lanceri di Montebello” e poi a Milano presso il 1° Reggimento Trasmissioni. Nel 1999 torna pienamente operativo a Lurisia e inizia a seguire la parte commerciale, diventandone responsabile. Nel 2004, in concomitanza alla cessione del 50% delle quote di Lurisia a Oscar Farinetti, Alessandro diventa Amministratore Delegato, e rimarrà tale fino a marzo 2017. Nei 13 anni di operato ha portato Lurisia a triplicare il fatturato, espandersi in 42 stati nel mondo e far diventare Lurisia leader nel settore dei prodotti premium beverage, con l’Ebitda relativo più alto di tutto il settore dal 2014 al 2017.

Alla vigilia di Natale del 2009, gli viene diagnosticata una leucemia acuta bi-fenotipo, che lo porterà a essere ricoverato in camera sterile per diversi mesi e a subire nel tempo 2 trapianti di midollo osseo. Grazie al supporto della ex-moglie Yara, e all’energia che gli trasmettono i 2 figli, nel 2009 si è aggiunta anche Rebecca Rose, Alessandro supera le difficoltà e torna a lavorare a tempo pieno. L’esperienza in ospedale gli fa scoprire il piacere di scrivere, di comunicare con gli altri, infatti proprio in quel periodo inizia a tenere il blog 18mq, 18 metri quadri è la dimensione stimata della sua camera sterile. Successivamente crea il blog Il Mio Manuale Di Vita, dedicato alla trasmissione ai suoi figli dei suoi valori e delle sue idee. Nel 2015 idea, fonda e diventa presidente della onlus Volontari per un Mondo Migliore, che ha lo scopo di valorizzare il territorio di Lurisia.

Nel 2016 gli viene diagnosticato il ritorno della malattia, ed è costretto a un altro mese in camera sterile, dove questa volta crea e fonda la comunità dei Feliciani, gli estremisti della felicità, e inizia a elaborare il concetto di Economia Umana. Un’economia che metta al centro la realizzazione delle persone e non il profitto monetario.

Oggi mantiene un ruolo strategico e operativo nelle aziende di Lurisia, affiancando anche attività di speaker e consulente coach aziendale.

Il suo scopo
Alessandro ha deciso di lasciare ai suoi figli e alle generazioni future, un Mondo Migliore di quello che ha trovato, e lo vuole fare creando un Mondo più Felice.
Alessandro si realizza attraverso il suo fare per essere felice, per poter essere d’esempio gli altri per capire l’importanza del mettere al centro della propria vita il fare per essere felici.

“Il mio fare per essere felice è il comunicare e aiutare le persone!”

Attività
Oltre alla continua collaborazione nelle aziende di Lurisia e allo sviluppo dei progetti personali, Alessandro svolge l’attività di speaker testimone grazie alle sue doti naturali di comunicatore. Nei sui interventi racconta la sua visione del mondo e la sua storia di imprenditore di successo, svelando quali sono state le strategie, i metodi e gli strumenti che ha sviluppato e adottato. Grazie alle sue capacità di interazione, stimola il pubblico a interagire e a partecipare in modo attivo agli eventi, creando un’atmosfera di condivisione e collaborazione.
Svolge anche attività di consulenza nelle aziende, supportando e confrontandosi con le figure apicali, che vogliono prepararsi ad affrontare il futuro sempre più incerto e imprevedibile.

Gli ambiti
– strategie di differenziazione di successo in mercati ad alta competitività
– gestione del cambiamento e la gestione dell’incertezza
– evoluzione e innovazione di prodotto e servizio
– definizione e valorizzazione dell’identità aziendale
– comunità aziendale creatrice di valore e performance
– leadership di valore
– realizzazione delle persone
– valorizzazione degli errori e crescita dei talenti
– valorizzazione delle risorse umane e delle relazioni
– comunicazione interpersonale
– modelli economici e organizzativi di valore
– felicità aziendale
– aziende come valore del territorio e per il territorio

I progetti
Economia Umana: per migliorare il mondo, si debba partire dal migliorare l’attuale sistema economico. Passando da un sistema monetario centrico a un sistema umano centrico. Mettendo la piena realizzazione delle persone come fine e riportando la moneta a strumento per facilitare le transazioni e per la valutazione numerica. L’Economia Umana si fonda sul concetto di Azienda a Misura d’Uomo, dove il raggiungimento dello scopo dell’impresa passa necessariamente dalla realizzazione delle persone e le persone sono viste nella loro interezza. Le persone sono viste anche nello spirito, nell’anima, nelle emozioni e nella comunità, e non solo nella loro razionalità e sapere. L’organizzazione delle Aziende a Misura d’Uomo si basano sull’auto-gestione dove il potere e la responsabilità e diffusa in tutta l’azienda.
Il Mio Manuale di Vita: una serie di considerazioni destinate ai figli Alexandre e Rebecca. Quello che Alessandro ha capito nel momento in cui ha scritto il post, non come verità assolute ma anzi come base di riflessione e crescita di consapevolezza.
Feliciani: il suo scopo è lasciare ai suoi figli e alle generazioni future un mondo migliore di quello che ha trovato e lo vuole fare lasciando un mondo più felice.

Le presenze nei social
Linkedin
FaceBook
Instagram

Video
TEDxTorino “Perché fare per essere felici”
Alessandro_TEDxTorino_20190209

TEDxAlessandria “Perchè mettere le persone al centro”
TEDxAlesssandria.png

I Feliciani
Sfidavincente

I Feliciani
Feliciani_Radio Alba.png

“L’acqua di una comunità”
Comunità.png

“Sorgenti Trasparenti d’Impresa”
Valori.png

Parlano di lui
15/04/2019_Il Giorno Economia e Lavoro
26/02/2019 Buone Notizie Corriere della Sera
19/03/2018_Corriere della Sera